Vene varicose

Vene varicose delle estremità

Quando il deflusso del sangue venoso è compromesso, la pressione all'interno delle vene aumenta, iniziano ad espandersi e diventano visibili sotto la pelle. La malattia varicosa colpisce spesso le vene degli arti inferiori, ma può verificarsi in qualsiasi organo del corpo umano.

Caratteristiche generali

Le vene varicose sulle gambe possono colpire uomini e donne di tutte le età, ma sono più comuni nei pazienti di mezza età e anziani. Le vene varicose sono una condizione molto comune. Fino al 15% degli uomini anziani e quasi tutte le donne anziane soffrono di questa malattia.

Fattori di rischio per lo sviluppo della patologia:

  • la presenza della malattia in parenti stretti;
  • stile di vita sedentario;
  • sovrappeso;
  • posizione eretta prolungata;
  • gravidanza.

Le cause delle vene varicose

Le cause delle vene varicose non sono completamente comprese. In alcuni casi, lo scarso flusso sanguigno attraverso le vene è causato dall'assenza o dalla debolezza dell'apparato valvolare dei vasi situati in profondità nei tessuti. Inoltre, le vene varicose degli arti inferiori e di altri organi possono essere causate dalla debolezza della parete vascolare stessa.

Meno comunemente, le vene varicose nelle gambe sono associate alle seguenti condizioni:

  • precedente infiammazione delle vene (flebite);
  • formazione di coaguli di sangue nel letto venoso;
  • anomalie congenite dello sviluppo vascolare.

La malattia è progressiva e non può essere completamente curata. Tuttavia, esiste una prevenzione abbastanza efficace delle vene varicose: l'uso di calze a compressione, il mantenimento di un peso normale e un'attività fisica regolare, in particolare camminare o nuotare. Il carico dinamico sulle gambe aiuta i muscoli a spingere il sangue nelle vene e le valvole a impedirne il flusso nella direzione opposta.

Classificazione delle vene varicose

Rete vascolare sulle gambe

A seconda della posizione dei vasi patologicamente alterati, si distinguono tali forme di vene varicose:

  • vene varicose della piccola pelvi nelle donne;
  • lesione delle vene degli arti inferiori;
  • espansione delle vene dell'esofago nella patologia epatica;
  • Varianti post-tromboflebitiche in diversi organi.

Ci sono questi stadi delle vene varicose:

  • compensato: nessun reclamo, sono visibili vene dilatate sulle gambe;
  • subcompensato: i pazienti lamentano gonfiore, distensione, pesantezza alle gambe, crampi notturni;
  • scompenso: si sviluppano alterazioni della pelle - iperpigmentazione, segni di infiammazione cronica, ulcere trofiche.

Nella clinica viene spesso utilizzata la classificazione CEAP, che descrive in modo completo i segni clinici, le cause, la localizzazione della lesione e il tipo di disturbi del flusso sanguigno.

Sintomi delle vene varicose

Nella fase iniziale della malattia, i pazienti si preoccupano solo del disagio estetico. Ulteriore partecipazione:

  • dolore doloroso, crampi, prurito;
  • gonfiore, soprattutto la sera, pesantezza e affaticamento alle gambe;
  • sensazione di pienezza.

I sintomi meno comuni ma più gravi includono:

  • emorragia sottocutanea da una vena rotta;
  • tromboflebite;
  • ulcere trofiche;
  • dermatite "piangente";
  • cicatrici grossolane della pelle.

Queste complicanze rispondono molto meno al trattamento rispetto alla patologia allo stadio iniziale.

Per esaminare le vene delle gambe e ricevere cure per le vene varicose, è necessario contattare un chirurgo vascolare o un flebologo. La diagnostica include necessariamente l'ecografia Doppler delle vene per valutare il flusso sanguigno, la parete dei vasi e l'apparato valvolare.

Trattamento delle vene varicose

Introduzione nel lume del vaso del farmaco

Il trattamento delle vene varicose dipende dalle dimensioni e dalla posizione delle vene modificate, dalla presenza di sintomi e dai cambiamenti della pelle. Le vene varicose vengono trattate utilizzando vari metodi:

  • una posizione elevata delle gambe quando si è sdraiati o seduti;
  • uso di calze a compressione appositamente selezionate;
  • scleroterapia (iniezione di un farmaco speciale nel lume della nave con formazione di un coagulo di sangue e successiva distruzione della vena);
  • ablazione di vene patologicamente alterate mediante laser, radiofrequenza e altre tecniche;
  • trattamento chirurgico delle vene varicose nelle gambe - flebectomia.

Nelle prime fasi della malattia, il medico prescriverà un medicinale per le vene varicose per uso orale o esterno:

  • compresse per le vene varicose;
  • Unguento per vene varicose con effetti antinfiammatori, venotonici, anticoagulanti e altri effetti benefici.

Inoltre, molti pazienti usano rimedi popolari per le vene varicose nelle gambe:

  • tinture alcoliche di ippocastano o foglie di Kalanchoe per sfregamento e impacchi;
  • comprime da pomodori, cavoli, Kalanchoe;
  • infusi per ingestione di erbe: ortica, achillea, fiori di camomilla e erba di San Giovanni, foglia di lampone, radice di marshmallow.

Prevenzione delle malattie

Per prevenire o rallentare lo sviluppo delle vene varicose, i medici suggeriscono di attenersi alle seguenti regole di prevenzione:

  • alzando periodicamente le gambe sul cuscino;
  • rifiuto di stare in piedi a lungo;
  • uso di calze a compressione preventiva, che possono essere ritirate in farmacia o in un negozio di attrezzature mediche;
  • attività fisica regolare (camminare);
  • controllo del peso;
  • se è necessario stare in piedi a lungo - eseguendo semplici esercizi (rotolando dalla punta al tallone, sollevandosi sulle dita dei piedi, ruotando i piedi).

Tali misure contribuiranno alla riduzione meccanica del carico sul letto venoso, miglioreranno il funzionamento dell'apparato valvolare delle vene e preserveranno la parete vascolare.