Sintomi e trattamento delle vene varicose durante la gravidanza

Aspettare un bambino è senza dubbio un momento meraviglioso nella vita di qualsiasi rappresentante del gentil sesso. Ma è spesso irto di varie ansie e complicazioni. Uno di questi sono le vene varicose durante la gravidanza. La crescita del feto mette molto stress sulle gambe della donna, i vasi a volte non si alzano e si verifica questo spiacevole disturbo. Non solo rovina l'aspetto estetico, ma può essere piuttosto pericoloso per la salute e persino per la vita. Maggiori informazioni su questo nell'articolo.

Le principali cause di patologia

Le vene varicose nelle donne in gravidanza sono abbastanza comuni; una donna su tre ne è affetta.

Ci sono diversi motivi per la comparsa di vene varicose durante la gravidanza:

  1. Cambiamenti nella composizione del sangue, il fibrinogeno aumenta durante la gravidanza. È "responsabile" della viscosità del sangue. Ciò significa che il sangue diventa più denso, è più difficile muoversi attraverso i vasi e il normale flusso sanguigno viene interrotto. Pertanto, le vene non trattengono e si espandono. Inoltre, con un aumento del fibrinogeno, aumenta la probabilità di coaguli di sangue.
  2. La crescita del progesterone nel sangue è un fattore sfavorevole per i vasi sanguigni. Il fatto è che questo ormone riduce il tono dell'utero, proteggendo il corpo da aborti spontanei e parto prematuro. E insieme a questo, il tono vascolare diminuisce.
  3. Il volume del sangue quasi raddoppia durante la gravidanza, questo aumento porta al fatto che i vasi non possono far fronte al volume del sangue insolito e sono deformati.
  4. Come accennato in precedenza, la crescita fetale crea una maggiore pressione sui vasi.

Inoltre, una donna può avere fattori avversi indiretti per lo sviluppo delle vene varicose durante la gravidanza:

  • fattore ereditario;
  • rapido aumento di peso;
  • presenza insufficiente di fibre e vitamine nella dieta delle donne in gravidanza;
  • bassa mobilità.

Se una madre ha sofferto di vene varicose durante la gravidanza sulle gambe, è probabile che sua figlia abbia questo problema.

Sintomi delle vene varicose durante la gravidanza

cause delle vene varicose durante la gravidanza

All'inizio della malattia, una donna potrebbe non manifestare alcun sintomo. Quindi compaiono vene e reticoli. Ma poche persone prestano attenzione a loro. Ma quando la sera compare il gonfiore delle gambe, così come i crampi notturni, molti sono già allarmati.

Quindi le vene diventano visibili ad occhio nudo, "escono" sulla superficie della pelle delle gambe. Questo non solo rovina l'aspetto, ma solleva anche preoccupazioni. Dopotutto, potrebbe essere anche peggio! In effetti, possono formarsi coaguli di sangue nelle vene dilatate, e questo già minaccia la vita della donna e del feto.

È impossibile curare completamente le vene varicose durante la gravidanza, puoi sbarazzarti della patologia solo dopo il parto.

Inoltre, con vene varicose sulle gambe durante la gravidanza, disturbare:

  • pesantezza alle gambe;
  • problematico quando si cammina (a volte le gambe si gonfiano così tanto che diventa difficile camminare);
  • tirando dolori alle gambe.

Naturalmente, molte donne incinte sognano di sbarazzarsi di questi sintomi. A tal fine, è necessario contattare un flebologo o un chirurgo, che ti dirà cosa fare.

Specie più comuni

Non ci sono solo vene varicose nelle gambe durante la gravidanza.

Ci sono anche vene varicose:

  • vulva;
  • labbra;
  • retto (meglio noto come emorroidi).

Le vene varicose più comuni tra le donne in gravidanza sono gli arti inferiori e le emorroidi. Quest'ultimo porta molti problemi a una donna: dolore durante i movimenti intestinali e sangue nelle feci. Se non inizi per tempo il trattamento delle vene varicose durante la gravidanza, possono esserci grossi problemi, come: sanguinamento venoso. Per evitare che ciò accada, è necessario contattare un medico in tempo. Ti dirà come trattare le vene varicose durante la gravidanza.

Trattamento efficace

Attualmente, ci sono molti rimedi per le vene varicose per le donne in gravidanza. Ma è molto pericoloso prescriverli da soli. Perché molti dei farmaci hanno gravi controindicazioni. Il medico prescriverà un trattamento adeguato che non danneggerà né la madre né il bambino.

La terapia per le vene varicose nelle donne in gravidanza di solito consiste in farmaci assunti per via orale e unguenti per uso esterno. Ma attenzione: alcuni di essi non possono essere utilizzati nel primo trimestre.

Puoi anche usare ricette della medicina tradizionale nel trattamento delle vene varicose nelle donne in gravidanza. Ma prima devi consultare il tuo medico, perché molte di queste ricette possono essere dannose per la vita del bambino.

Metodi di lotta popolari

Ecco alcune utili ricette della medicina tradizionale per le donne incinte:

  1. Aceto di mele.Possono strofinare le zone delle gambe colpite da vene varicose, oppure possono essere assunte per via orale, ma solo in un dosaggio speciale. Non dovresti aggiungere più di un cucchiaino di aceto a un bicchiere d'acqua e berlo una volta al giorno. Entro un mese da tale trattamento, appariranno cambiamenti positivi.
  2. Ippocastano.Questa pianta è sempre al primo posto tra i trattamenti delle vene varicose. Perché rinforza perfettamente la parete vascolare, allevia il gonfiore, allevia i crampi e la pesantezza alle gambe. D'accordo con il medico, puoi strofinare le vene con tintura di ippocastano e berlo all'interno. Devi prendere la tintura due volte al giorno, un certo numero di gocce, che sarà prescritto dal medico. Dopo dieci giorni, devi fare una pausa. Quindi la ricezione può essere ripetuta.
  3. Pomodori verdi.È necessario tagliare il pomodoro a metà nel senso della lunghezza, quindi attaccarlo alle gambe doloranti. È necessario tenere premuto fino a quando non appare una sensazione di bruciore. Alcuni li legano alle gambe tutta la notte, li lavano via al mattino con acqua fredda.
  4. tintura di Kalanchoepuò essere usata per strofinare i piedi, questo dovrebbe essere fatto ogni giorno per tre mesi.
  5. Patate.È necessario grattugiare alcune patate crude su una grattugia grossa, mettere la pappa sul panno e fare un impacco. Bendare bene, rimuovere dopo 4 ore.
  6. Assenzio.Macina i fiori di assenzio fino a renderli omogenei, diluiscili con il latte e applicali sulle gambe. Legare bene, rimuovere l'impacco dopo 2 ore.

Ginnastica correttiva

La ginnastica medica aiuta anche con le vene varicose. Esistono diversi esercizi per le donne incinte che possono ridurre l'insorgenza di questa malattia.

Eccone alcuni:

  1. Siediti su una sedia, esegui movimenti circolari dei piedi con ciascuna gamba a turno. Ripeti 10 volte.
  2. Sdraiato sulla schiena, solleva con attenzione le gambe e fai movimenti con le gambe che imitano il ciclismo.
  3. In piedi, sollevati in punta di piedi e rotola sui talloni. Ripeti 10 volte.
  4. Cammina sul posto senza sollevare i calzini dal pavimento per 2 minuti.

Scendere le scale è molto utile. È anche importante camminare molto all'aria aperta: camminare normalizza il flusso sanguigno. Dopo lo sforzo, devi sdraiarti sulla schiena con le gambe sollevate di 20 gradi.

Nozioni di base sulla prevenzione

Una buona prevenzione e trattamento delle vene varicose è l'uso di calze a compressione. Il medico curante ti aiuterà a scegliere l'aspetto e la compressione.

metodi di trattamento delle vene varicose durante la gravidanza

Ci sono diversi tipi di calze a compressione in totale:

  • collant;
  • calze;
  • gambaletti;
  • bende elastiche.

I collant contro le vene varicose per le donne incinte sono usati per le vene varicose estese su vaste aree delle gambe, dai piedi alle cosce. Per le piccole vene varicose nella zona fino alle ginocchia, vengono utilizzati gambaletti. Anche le bende elastiche, che vengono fissate sui piedi e poi fasciate fino alla coscia, aiutano con successo.

Il trattamento principale per le vene varicose in gravidanza è prevenire la trombosi e garantire una buona circolazione sanguigna.

La maglieria dovrebbe essere indossata al mattino, preferibilmente senza alzarsi dal letto. Prima di ciò, puoi applicare una crema curativa. Quindi è necessario sdraiarsi per altri dieci minuti per normalizzare la circolazione sanguigna. Puoi indossarlo tutto il giorno, togliendolo prima di andare a letto.

Una donna, dopo una gravidanza, dovrebbe adottare le seguenti misure per prevenire le vene varicose:

  1. Dormi sul lato sinistro di notte. Questo ha un effetto benefico sul feto e sui vasi della madre.
  2. Cammina di più all'aria aperta. Durante lo spostamento, la parete vascolare si rafforza, il sangue è saturo di ossigeno e la composizione del sangue migliora. Camminare previene la formazione di coaguli di sangue.
  3. Per normalizzare l'alimentazione, la dieta di una donna incinta dovrebbe contenere tutti i minerali e le vitamine necessari. Puoi anche prendere complessi vitaminici.
  4. Fai esercizi speciali per le donne incinte.
  5. Evita lunghe posizioni seduti e in piedi.
  6. Si assicuri che il peso della donna incinta non venga aggiunto molto rapidamente.
  7. Indossa scarpe comode con tacchi bassi.
  8. Una benda speciale dovrebbe essere usata per sostenere l'addome.
  9. Non fumare né bere alcolici in nessuna circostanza.
  10. È utile per le donne incinte visitare la piscina.
  11. La doccia di contrasto rafforza molto bene i vasi sanguigni. Dovrebbe essere preso solo al mattino. Bagni caldi, bagni e saune sono vietati durante la gravidanza.
  12. Riposa di più con le gambe sollevate.

E assicurati di seguire le raccomandazioni del medico, altrimenti le spiacevoli conseguenze delle vene varicose non possono essere evitate.

Conseguenze dello sviluppo della malattia

Se non tratti le vene varicose, sono possibili complicazioni piuttosto gravi. Alcuni di loro minacciano persino la vita della madre e del bambino.

Ecco alcune complicazioni delle vene varicose durante la gravidanza:

  1. Trombosi. I coaguli di sangue possono formarsi nelle vene dilatate. A volte si staccano e si muovono attraverso i vasi, il che è molto pericoloso.
  2. Embolia polmonare. Questa è una condizione grave e pericolosa per la vita in cui un coagulo di sangue viaggia ai polmoni, ostruendo la circolazione sanguigna e l'apporto di ossigeno. Non ci sono sintomi preliminari, il che rende difficile diagnosticare la malattia.
  3. Tromboflebite. Un coagulo di sangue in un vaso provoca infiammazione. In questo caso, sono visibili arrossamento e gonfiore dell'arto. Dei sintomi, il forte dolore e il prurito in un determinato luogo sono preoccupati.
  4. Ulcera trofica. Con le vene varicose e il diabete mellito, si verifica una tale complicanza. In questo caso, non solo la pelle è infiammata, ma anche le ossa e i tendini. Il processo si sviluppa a lungo, varie infezioni si uniscono ad esso.

Ecco perché, per evitare complicazioni così terribili, è necessario notare la malattia in tempo e iniziare il trattamento. È importante seguire tutte le prescrizioni del medico curante.